Racconto Lesbo di Dora la Rossa

Il piacere di stare con un uomo per me è sempre stato emozionante, per lo meno questo era questo quello che pensavo prima, finchè un giorno una mia amica mi ha invitato a casa sua, non c’era nessuno e io rimasi lì con la torta in mano e una bottiglia di vino bianco.

Racconto LesboMi fece accomodare, e tra la cena e una risata, nel raccogliere il telefonino e ho intravisto il suo perizoma nero di pizzo che usciva dalla sua minigonna, e per la prima volta, sarà stata colpa del vino, ho sentito quella voglia irrefrenabile di masturbarmi.

Le chiesi se potevo andare in bagno, e lì mi masturbai pensando al perizoma di pizzo nero che aveva indosso. Dopo essere venuta, sempre più eccitata di prima, tornai dalla mia amica; mi avvicinai a lei e tirandola verso di me gli leccai il collo, poi mi avvicinai al suo seno spostando la canottiera per dargli dei piccoli morsi.

Lei poi si tolse il reggiseno, aveva quei due capezzoli grossi marroni, cosi bellissima da farmi eccitare ancora di più, è inizia a toccarli furiosamente leccandoli sempre più velocemente. Spogliandoci a vicenda lei inizio a masturbarsi d’avanti a me, uno spettacolo stupendo. Poi sono venuta di nuovo anche io e lei ha ingoiato tutto. Abbiamo fatto sesso tutta la notte, e ogni tanto, ci capita ancora.

Dora La Rossa

Leave a Reply

Il sito usa i cookie (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi